Il melone del Delta del Po

Orofruit propone al mercato di Vicenza un melone d’eccellenza, prodotto dalla  Azienda Agricola Pavanati Andrea nella zona del Delta del Po, per la cui distribuzione ha un contratto d’esclusiva a livello provinciale.

Il melone del Delta Polesano è coltivato in due varietà: liscio e retato.
 

Melone liscio

La buccia è liscia, giallino-verdastra; i solchi sulla superficie non sono quasi percepibili. La circonferenza è generalmente compresa tra i 30 ed i 45 cm. Il peso varia tra 1 e 2,5 Kg. La presenza di zuccheri si esprime in un grado rifrattometrico oltre i 13° Brix.

 

Melone retato

La buccia è dotata di una retatura nettamente percepibile e di chiari segni meridiani; il colore è giallo-verde uniforme ad eccezione dei meridiani, di colore più chiaro. La circonferenza è generalmente compresa tra i 30 ed i 45 cm. Il peso varia tra 1 e 2,5 Kg. La presenza di zuccheri si esprime in un grado rifrattometrico oltre i 13° Brix.

 

L’area di coltivazione

La coltivazione di queste varietà è tipica di tutta la zona del Delta del fiume Po, ovvero l’estremità orientale del Polesine. E’ interessato il territorio dei seguenti comuni: Adria, Ariano nel Polesine, Corbola, Papozze, Pettorazza Grimani, Porto VIro, Taglio di Po, Porto Tolle.

Buona parte della produzione è concentrata in tre comuni: Porto Tolle, Taglio di Po ed Adria.

 

Biologia e storia del frutto

Il consumo di questa varietà di melone sia cresciuta molto nell’ultimo secolo anche in virtù delle opere di bonifica effettuate nella zona, fino a decollare negli ultimi decenni grazie ad una domanda crescente ed alle novità nelle tecniche di coltura e nella logistica, che hanno reso il frutto sempre più prossimo ai desideri ed alle possibilità della popolazione.

 

Terreni

Adatti alla coltivazione del Melone del Delta del Po sono i terreni franco-limosi e franco-argillosi, tipici della zona: li caratterizza un pH neutro-alcalino ed una presenza salina piuttosto accentuata, in virtù della genesi del suolo.

Queste caratteristiche peculiari, in particolare la salinità, ma anche la caratteristica presenza di brezze ricche di elementi minerali e di iodio, “ingredienti” difficili da incontrare in altre zone, donano un gusto specifico a questa varietà locale, rendendo il Melone del Delta un prodotto ambito da diversi mercati anche esteri.

Il territorio del Delta influisce sulle caratteristiche nutritive del Melone anche i virtù l’andamento delle temperature stagionali ha un ruolo nella costruzione del gusto: la presenza dell’Adriatico a breve distanza tempera la rigidità dei freddi invernali.

 

Caratteristiche nutrizionali

Il frutto è ricco di betacarotene (vitamina A), vitamine B, C e P ed ha basso contenuto calorico: 20-40 kcal / 100 g. E’ ricco di zuccheri (saccarosio, fruttosio e glucosio) e sali minerali (potassio, calcio, fosforo e sodio). Rinfresca ed aiuta la digesione, anche se va sconsigliato a chi soffra di disturbi enterici.